Risorse

dal 26/08/2009

Home
Notizie flash

PINO LA BIANCA E' IL NUOVO ALLENATORE DELL'ARAGONA.

ARAGONA BORGATA TERRENOVE FINISCE 2-2 DOPPIETTA DI GAETANO ZERBO. DOPO DUE SCONFITTE DI FILA ARRIVA FINALMENTE UN PUNTO DI INCORAGGIAMENTO IN VISTA DEL DERBY CONTRO IL RAFFADALI DI DOMENICA PROSSIMA.

  • SPONSOR UFFICIALI USD ARAGONA
  • SPONSOR UFFICIALI USD ARAGONA
  • SPONSOR UFFICIALI USD ARAGONA

Pino La Bianca è il nuovo allenatore dell’Aragona.

Pino La Bianca
nuovo tecnico Aragona

Aragona. Il bagherese Pino La Bianca è il nuovo tecnico dell’Aragona. La società biancazzurra con in testa il presidente Angelo Galluzzo ha deciso di rimpiazzare l’esonerato Comito con un tecnico di grande levatura tecnica, e di grande esperienza. Nella sua carriera La Bianca ha allenato il Bagheria, il Grotte, la Gattopardo, Il Salemi, il Raffadali, l’Enna, l’Akragas e la Folgore. << Domenica dalla tribuna ho visto giocare la mia nuova squadra e sinceramente mi ha fatto una buona impressione – dice La Bianca – una squadra sotto di due gol, che riesce a pareggiare schiacciando nella ripresa un ottimo avversario, vuol dire che ha dei buoni valori. Sono certo che con qualche accorgimento e tanto lavoro l’Aragona riuscirà tirarsi fuori dalle zone calde della classifica >>. Il neo tecnico  aragonese non ha chiesto alla società grandi rivoluzioni. La Bianca da due  stagioni, a Coverciano, ha conseguito il patentino di Seconda categoria, che gli consentirebbe di allenare anche squadre professionistiche.

Tonino Butera

 

L’Aragona torna a fare punti. Dopo tre sconfitte arriva un buon pareggio 2-2 contro il Borgata. Zerbo risponde al doppio vantaggio di Omolade. Al termine del match la società aragonese ha annunciato l’ingaggio del tecnico bagherese Pino La Bianca.

ARAGONA 2
BORGATA TERRENOVE 2

Aragona: Barone, Gaziano, Di Vincenzo, Patti, Priola, Di Domenico, Montalbano, Casisa (85’Sorce), Gallo (80’ Severino), Volpe (56’ Zerbo), Ciulla. All. Casisa.

Borgata Terrenove: Rustico, Barraco D. (87’ Galfano), Patti, Annatelli, Anselmi, De Vita, Genovese, De Marco, Scuderi (71’ Marrone), Sorrentino (66’ Barraco A.), Omolade. All. Chianetta.

Arbitro: Gangi di Enna.

Reti: 4’ e 24’ Omolade, 60’ e 62’ Zerbo.

Aragona. Una Aragona dalle sete vite, in svantaggio di due reti, riesce a fermare sul pareggio una ottima Borgata Terrenove. Il match si sbloccava al 4’ grazie ad Omolade, che approfittava di una corta respinta di Barone su cross di De Marco e di testa appoggiava in rete.

Leggi tutto...

 

Che fine ha fatto Piscitello? La lettera di protesta ha fatto il suo effetto? L’arbitro della sezione di Trapani questa settimana rimane a casa, si spera in un più lungo stop.

Che fine ha fatto l’arbitro che sabato scorso a Sciacca ha fatto perdere l’Aragona?. Stiamo parlando di Piscitello, la giacchetta nera, che più nera non si può. Forse sarà incagliato nella rete, una rete a maglie piccole, che non gli consentirà per questa domenica, E SI SPERA PER TANTE ALTRE, di tirarsi fuori per andare a rovinare qualche partita di calcio. Forse i suoi superiori si sono resi conto, che è arrivato il momento di lasciarlo per qualche domenica a casa, magari per farlo riposare e meditare. Certo se tale arbitro decidesse di appendere le scarpe al chiodo farebbe cosa gradita a molti. Una bella riflessione, il piccolo sorridente arbitro di Alcamo, che si comporta in maniera irriguardosa nei confronti dei dirigenti delle società è opportuno che la faccia seriamente. A tutti è giusto ricordare, che per ogni partita arbitrata il tizio intasca qualcosa come 200 euro di rimborso spese, più o meno attenzione, e quindi se facciamo bene i conti, in quattro partite mensili accumula uno stipendietto di circa 800 euro. La differenza tra Piscitello e un dirigente di società, che invece mette mano al portafoglio per mandare avanti la propria società è soprattutto questa. Pertanto caro Piscitello se pretendi di guadagnarti la pagnotta almeno abbi la bontà di non deridere nessuno, perché questi dirigenti alla fine sono coloro che pagando l’iscrizione in Lega, ti consentono di ricevere quel piccolo rimborso spese, che certamente coi tempi che corrono ti fa molto comodo. Ma non è solo una questione di soldi, qualcuno direbbe… fare l’arbitro è anche una passione. La passione di un direttore di gara di tale basso profilo e livello non può certo giustificare il volere andare con le dita negli occhi a gente che può insegnarli tanti valori umani e calcistici per la tanta esperienza in questo difficile mondo del calcio. Pertanto se la nostra protesta è servita a qualcosa ne siamo fieri, altrimenti abbiamo semplicemente scherzato !!. Attenzione non vogliamo per niente ritornare su quel bellissimo calcio di rigore, sulle espulsioni e quanto altro, le immagini su Noi del Platani e sul nostro sito ufficiale parlano da sole.

 

U.S.D. ARAGONA - Lettera di protesta sugli arbitraggi.

U.S.D. ARAGONA

Al Presidente della Figc 
Comitato Regionale Sicilia

Oggetto: Lettera di protesta sugli arbitraggi.

Il sottoscritto Galluzzo Angelo, presidente pro tempore della Società U.S.D. Aragona, che milita nel girone A del campionato di Promozione, in virtù degli eventi che hanno caratterizzato le ultime due gare di campionato disputate a Castelvetrano e Sciacca, mette in evidenza come i due arbitraggi, che vogliamo definire infelici, hanno finito per danneggiare la nostra società sportiva, non solo per le partite citate ma per quelle a venire per via di provvedimenti disciplinari frutto di decisioni assolutamente censurabili come dimostrabile con immagini televisive, che la signoria Vostra potrà visionare su “ Noi del Platani” ( Gara Sciacca – Aragona del 15-11-2014) e su “ Sport Up 24” ( Gara Folgore – Aragona del 09-11-14 ). Al Presidente della Nostra e sottolineo Nostra Federazione chiediamo il massimo rispetto per i sacrifici che noi dirigenti facciamo per tenere alto il buon nome del calcio dilettantistico. Non è possibile essere derisi da qualche ragazzotto di turno che con arroganza decide le sorti di una partita e non consente il sano dialogo tra dirigenti e classe arbitrale. Non è possibile subire due espulsioni ( Castelvetrano ) solo perché il Sig. Ramondino di Palermo ha deciso di sanzionare con il cartellino giallo un calciatore avversario, reo di una gomitata volontaria che provocava ad un nostro calciatore una ferita medicata con sei punti di sutura. Oltre a quella partita, il buon arbitro, ne ha compromesso delle altre. Non è possibile che tale Piscitello di Trapani a Sciacca ha fatto il bello e il cattivo tempo non assegnando un sacrosanto calcio di rigore all’Aragona e concedendone uno inesistente allo Sciacca. Come non è possibile cacciare, prima dal campo, senza dare spiegazioni, e poi dagli spogliatoi avvalendosi dei suoi collaboratori il nostro dirigente accompagnatore. La nostra è una società seria e lo ha dimostrato nel tempo collaborando con Federazione e classe arbitrale. Alla luce di tutto questo chiediamo maggiore attenzione e tutela nei nostri confronti con l’invio di arbitri seri e preparati al fine di dare serenità ad un ambiente fin troppo turbato da questi spiacevoli episodi che ci auguriamo non succedano mai più. Cordiali saluti.

Aragona 18-11-2014                                                       Il Presidente

 

Servizio Sciacca - Aragona

Campionato di Promozione Sciacca - Aragona


 

11^ giornata di andata.

Campionato di Promozione 11^ giornata di andata.

BORGATA TERRENOVE 1 : 0
DELFINI VERGINE MARIA Giocata Sabato
SCIACCA 1 : 0
ARAGONA Giocata Sabato
ACCADEMIA LICATA 4 : 1
AUDACE PARTINICO
CASTELLAMMARE 1 : 0
LIGNY TRAPANI
FAVIGNANA 1 : 2 SICULIANA
LIBERTAS 2010 0 : 1 FOLGORE SELINUNTE
RAFFADALI 1 : 1
CASTELTERMINI
SALEMI 4 : 2 CARINI


 
Altri articoli...

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 106

Prossimi Incontri
Chi è online
 4 visitatori online

CAMPAGNA

SCENDIAMO TUTTI IN CAMPO